Archivio

Post Taggati ‘maggio’

La Juventus chiude il conto prima di aprirlo. Cardiff è all’ orizzonte.

3 Maggio 2017 Commenti chiusi

La finalissima Champions 2016 – 2017 che si giocherà in quel di Cardiff con ogni probabilità sarà Real Madrid – Juventus.

Stavolta è la grande occasione per vincere il trofeo agognato da diversi lustri …senza alibi e senza ombre.

Per il triplete e il quinteple……… ci sono gl’ ultimi ostacoli poi se si salteranno sarà Storia vera ed è bene ricordarsi che la Ruota della Fortuna gira una volta sola.

L’ avversario è duro ma battibile. Oltre agli sforzi calcistici, sarà necessario non cadere nella presunzione, di sentirsi vincitori prima della fine, concentrazione massima con un occhio e molti piedi di riguardo per CR7.

A sbagliare e cadere basta un attimo e tutto andrebbe perduto. Gl’ almanacchi della pelota sono pieni di episodi simili.

Ma veniamo ad ora. La urna delle stelle aveva dispensato fortuna ( un altro segno dell’ – Bydd yn flwyddyn dwyfol –   anno divino – in lingua gallese ) regalando ai torinesi l’ antagonista più debole.

E siccome il calcio vive di gelosie e polemiche qualcuno ha parlato di trucchetto favorito…….manolesta, ecc. ecc.

Potrebbe darsi ma le prove non ci stanno e nessuno sarà indagato….oramai non si può fare continuamente un processo ( mediatico ) all’ intenzioni.

A Montercarlo i ragazzi di Allegri si sono imposti per due reti a zero. Squadra attenta e pronta a colpire.

Risolve la questione una doppietta di Higuan.

Bravo e decisivo Dani Alves con assist di pregevole fattura.

In campo la differenza non è solo nei gol ma anche nei valori tecnici e di personalità.

Per il Monaco la strada adesso è  con una pendenza di salita intorno al 30 per cento.

______________

 

Giappone, ancora un terremoto.

Un forte terremoto ha colpito al largo della costa nord-orientale del Giappone, ma non si prevede tsunami.

La US Geological Survey ha riferito che il terremoto è di magnitudo 6,1 ed è successo all’inizio del Giovedi cioè oggi in quanto il Giappone è avanti nove ore rispetto all’ Italia. 

E’ stato localizzato circa 107 km (66 miglia) a nord-est di Hachinohe con l’ epicentro ad una profondità di 40 chilometri (25 miglia).       

La nipponica agenzia Kyodo  News riferisce che il sisma ha scosso la prefettura di Aomori (stato) e in altre zone del nord-est del Giappone, ma non sono stati riportati anomalie nelle vicinanze delle centrali nucleari. Nessun allarme tsunami è stato rilasciato.       

Una massiccia magnitudo 9,0-terremoto e lo tsunami hanno devastato il litorale nord-orientale del Giappone nel marzo dello scorso anno, provocando circa 19.000 morti e danneggiando gravemente il Dai-ichi Fukushima una centrale nucleare.      

________________ 

Il coraggio di affrontare il dolore più grande.

4 Maggio 2012 Commenti chiusi

Vi siete mai chiesti quale possa essere  il dispiacere più grande che una persona debba affrontare ?

In un epoca dove quasi ogni giorno c’ è qualcuno che si suicida perchè si ritrova in uno stato d’ indigenza oppure perchè si separa dalla moglie, io credo che questo pensiero sia diventato ricorrente dentro ognuno di noi.

Come umile Uomo, penso che la perdita di un figlio sia un trauma irreparabile, così crudele per un padre o una madre fino ad arrivare al punto di chiedere al Destino di sostituire con la fine di se stessi a quello che la sorte ci ha strappato via.

Una straordinaria canzone di molto tempo fà, diventata quasi un simbolo per l’ intensità che evoca nell’ esprimere l’ angoscia,  narra tra le sue strofe……..

” E la vita continua anche senza di noi che siamo lontani ormai….”.

Mai parole furono più vere poichè oltre il dolore e la morte  l’ essere umano ha il dovere di ritrovare il coraggio e le forze per continuare ad andare avanti e dare un senso alla vita stessa. Come dire: i più importanti insegnamenti nascono dalle più grandi sofferenze.

E’ stata presentata ieri sera a Firenze presso il Teatro Reims l’ Associazione ” Gruppo Nain ” ( http://www.grupponain.it ) che si prefigge di aiutare e dare accoglienza a chi si trova in questa terribile situazione.

La manifestazione denominata ” L’ Amore infinito ” ha visto la partecipazione di alcuni noti personaggi, tra cui Giovanni Galli ex portiere della Nazionale, e che già in passato ha scritto un libro su questa amara esperienza -

( http://gianlucafiesoli.blog.tiscali.it/2010/01/14/quando_la_vita_va_ai_supplementari__2029504-shtml/ ).

L’ associazione avrà una sua sede nel territorio fiorentino e un punto di ascolto nel quale ci si potrà incontrare e quindi chiedere aiuto soprattutto a livello psicologico.

__________________

 

” Unonessunocentomila “, l’ immigrazione nel norditalia.

2 Maggio 2012 Commenti chiusi

 

 

 City art presenta. UNONESSUNOCENTOMILA Un film documentario del regista Valerio Finessi,

che nasce dall’esigenza di raccontare alcuni avvenimenti accaduti a Milano nell’inverno del 1999

e che vedevano come protagonisti i numerosi immigrati stranieri

sgomberati dalle forze dell’ordine dai capannoni delle grandi ex fabbriche di via Adriano

come la Marelli, con l’equazione “immigrati = delinquenza”. 

 

Al centro del racconto c’e’ l’occupazione, da parte del Centro Sociale milanese Chiapas,

di una palazzina di proprieta’ del Pio Albergo Trivulzio, abbandonata da anni,

per ospitarvi al suo interno una cinquantina di immigrati clandestini, moldavi, ucraini,

rumeni, pachistani, abbandonati a se stessi, alla ricerca disperata di un lavoro qualsiasi in Italia.

Attorno c’e’ la gente del quartiere con le sue paure, le contraddizioni di chi, immigrato

dal sud Italia,spesso vive le stesse condizioni degli immigrati stranieri perche’ abita

in una casa occupata  abusivamente; ma anche la generosita’ di chi vuole capire questa

realta’ con cui bisogna imparare a fare i conti, senza dimenticare che in passato anche gli italiani

hanno vissuto le stesse problematiche.

UnoNessunoCentomila e’ un viaggio nella nuova realta’ in cui il nostro paese deve e

dovra’ sempre di più confrontarsi senza dimenticare che tra la fine dell’800 e nel secolo

scorso 26 milioni di italiani hanno lasciato la loro terra alla ricerca di una vita migliore

in altri paesi del mondo.

Il film documentario UnoNessunocentomila e’ completamente auto prodotto girato in digitale

con una troupe ridottissima.

-Regia di Valerio Finessi

-operatore, Enrico Maria Brocchetta

-montaggio Nereo Rapetti

-durata 48 minuti

 
INFORMAZIONI UTILI:Venerdi 4 Maggio ore 21,00Proiezione Video “UNONESSUNOCENTOMILA”con la partecipazione del regista Valerio Finessi

DOVE: Spazio City Art via Dolomiti 11 Milano -MM1 fermata Turro

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI: info@cityart.it tel.0287167065 / cell. 3357689814

Web: http://www.cityart.it

______________________

 

 

 

 

 

La Messa è finita………andate in Pace ( lo aggiungo io )

 Chiesa

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa di un interessante mostra fotografica. Per maggiori informazioni visitare il sito http://www.studiomarangoni.it

____________________

 

La Fondazione Marangoni

è lieta di invitarla all’inaugurazione della mostra

La messa è finita.

La rinascita delle chiese sconsacrate in Italia

Fotografie di Andrea Di Martino

Progetto vincitore del Premio Amilcare Ponchielli 2010

Inaugurazione venerdì 06 maggio ore 19

07 maggio _ 27 maggio 2011

dal lunedì al sabato dalle 15 alle 19 o su appuntamento

fsmgallery

Via San Zanobi 19R

Firenze

Telefono +39 055 280368

exhibitions@studiomarangoni.it

www.studiomarangoni.it

La messa è finita

La rinascita delle chiese sconsacrate in Italia

Progetto vincitore del Premio Amilcare Ponchielli 2010

“Quello che mi affascina nella fotografia di architettura, spesso statica,

disanimata, priva di presenza umana, è la capacità di farmi immaginare la vita.

In questo senso le chiese sconsacrate sono per me luoghi molto particolari,

hanno un richiamo a più voci: la vita sacra, la rinascita, la vita profana.

In Italia esistono centinaia, forse migliaia di chiese sconsacrate, sparse per

tutto il paese. Molte si trovano in stato di abbandono, spesso dimenticate.

Negli ultimi anni però, si è sempre più diffusa una politica di recupero e di

riadattamento degli ex luoghi sacri per adibirli ad un nuovo utilizzo. Ciò che

sorprende è la grande varietà delle destinazioni d’uso: le più disparate, le più

impensabili. Il mio progetto è iniziato proprio da qui: documentare i luoghi a

partire dalla loro nuova identità e dalla loro nuova vita. Lungo il cammino ho

trovato storie che mi hanno raccontato un’Italia dai molteplici volti: raffinata e

superficiale, modaiola e popolare, trasgressiva e credente.

Un lungo lavoro di ricerca, iniziato nel 2008 e non ancora concluso.”

Andrea Di Martino

Andrea Di Martino è fotografo freelance. Dal 1998 si dedica a una ricerca

socio-antropologica in America Latina e, in collaborazione con alcune

associazioni e Ong internazionali, realizza una serie di reportage in bianco e

nero sul tema del lavoro ai margini della società. Negli ultimi anni ha iniziato

un’indagine fotografica in Italia, con l’obiettivo di documentare i cambiamenti

in atto nel Paese: da Nord a Sud i temi affrontati sono legati al contesto

sociale, all’ambiente, all’architettura. I suoi reportage sono stati pubblicati da

alcune delle maggiori testate nazionali e internazionali e ha partecipato a

numerose mostre individuali e collettive in tutto il mondo. Nel 2010 ha vinto la

settima edizione del Premio Ponchielli assegnato dal GRIN, associazione dei

photo editor italiani.

Primo Maggio, megafesta di colori e di musica.

Continuano i preparativi del concertone della festa del Primo Maggio, quest’anno ancora più importante dopo il ritorno della sinistra al governo. Visto il successo dell’edizioni passate sul palco è stato riconfermato alla conduzione Claudio Bisio e sono previste in Piazza San Giovanni oltre mezzo milione di persone.
Tra gl’artisti già presenti nel cartellone figurano, Piero Pelù, Ivano Fossati, Edoardo Bennato, Pino Daniele, Negramaro, Alex Britti e forse anche i Nomadi e una seriedi gruppi emergenti.
Per gli stranieri potrebbe esserci la presenza di Skin, ex Anansie.

______________________

Riferimenti: Primo Maggio.

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Primo Maggio….una festa di colori e musica.

26 Aprile 2005 2 commenti


Fervono i preparativi per la festa del 1° Maggio, tradizionale ricorrenza dedicata al lavoro. In questi giorni è stata presentato il ” cast ” che condurrà il megaconcerto a Roma domenica prossima.
Lunga diretta Rai Tre, la conduzione al simpatico Claudio Bisio, genio e fantasia del palco, che sarà affiancato da Gino e Michele, mentre si alterneranno a turno A. Cornacchione e S. Sgrilli del gruppo ironico di Zelig.
Se l’anno scorso la manifestazione era stata dedicata a Fabrizio De Andrè, quest’anno toccherà a Enzo jannacci e la sua musica con la band del figlio Paolo: una scaletta che dovrebbe comprendere, Vincenzina e la fabbrica, Una fetta di limone, Messico e Nuovole, I soliti accordi, e altri brani da definire ma comunque legati alle tematiche care della sinistra e del sociale.
Gli altri ospiti della serata saranno i Nomadi, Negrita, Irene Grandi, Avion Travel, Negramaro, Luca di Risio e all’ultimo momento potrebbe spuntare anche qualche star internazionale…..
In Piazza San Giovanni si aspettano oltre mezzo milione di persone e la celebrazione organizzata dai tre sindacati, quest’anno ha un sapore di rivincita e di buon auspicio elettorale, dopo la recente e ampia vittoria nelle ultime regionali e la conseguente crisi politica del Polo della destra.
” Sviluppo e legalità ” è il grido e gli argomenti politici indetti per questa edizione, mentre in parallelo una dimostrazione pubblica con un comizio si terrà nel ” quartiere – ghetto ” di Scampia, a Napoli, amaramente conosciuto per le vicende connesse alla criminalità organizzata e lo spaccio di stupefacenti. Tra gli antiestetici palazzi a forma di vela, simbolo di una urbanizzazione molto discutibile, sono morte diverse persone documentate a lungo dai Media.
La raccolta dei fondi sarà in favore dell’Amref, organizzazione che svolge prevalentemente il suo operato nel continente africano.
Dieci ore di musica, balli, voci, risate….. una kermesse di colori che si ripete con grande passione e immensa partecipazione dal lontano 1989.
Per ulteriori informazioni visitare il sito: http://www.primomaggio.com

Immagine: Enzo Jannacci, Italia 2001 – G. Fiesoli ©.

Riferimenti: Primo Maggio…..una festa di colori e musica.