Home > Calcio, La Nazionale, Primo piano, Società, Sport > L’ Italia naufraga nella campagna di Russia, ma è giusto così.

L’ Italia naufraga nella campagna di Russia, ma è giusto così.

13 Novembre 2017

Quello che si temeva si è avverato. Dopo ben sei decenni gl’ Azzurri non andranno a un mondiale di calcio. Ma se lo vogliamo dire tutta è giusto che sia così prima di aspettare ulteriore tempo per poi ingoiare un altra delusione altrove. Almeno avremo tutte le opportunità per ricominciare da zero e sperare in un lontano futuro di ricomporre un altro dignitoso ciclo.
Ma le colpe arrivano da lontano. In primis da un parco giocatori e gerazionale concluso e allo stesso tempo di qualità insufficiente. I vecchi hanno fatto quello che potevano i nuovi sono scarsi in tutti sensi.
Carattere, voglia, talento ed esperienza difettano assai. Inoltre la Federazione che poteva fare di più. Non si tratta di sparare sulla Croce Rossa ma Ventura non è un allenatore per questi livelli, il carisma è assente e le idee sono obsolete mentre il gioco ha sempre latitato.
L’ Italia di oggi rispecchia fedelmente il panorama calcistico della nostra serie A e non me ne voglia nessuno basta vedere come si gioca ogni domenica.

E adesso buona fortuna ce n’è veramente bisogno. E per chi verrà a guidare gl’ azzurri avrà da lavorare sodo e affrontare immensi grattacapi.

_______________________

I commenti sono chiusi.